4trading (www.4trading.it)

analisi di borsa

Archive for the ‘esprinet’ Category

Esprinet: analisi grafica

Posted by 4trading su 11 aprile 2008

image

Movimento al ribasso per il titolo che chiude la settimana intorno a 7 euro. il movimento ha portato alla rottura di un importante supporto ed e’ attribuibile alla rettifica di bilancio annunciata ieri. La tendenza ribassista lascia supporre l’avvicinamento a 6.5 euro dove si colloca il supporto di breve. Fondamentale la tenuta di questa soglia per il breve periodo. Per ora, non consigliamo posizioni aperte sul titolo

www.4trading.it

Annunci

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: sforamento di un covenant

Posted by 4trading su 10 aprile 2008

La societa’ ha comunicato, ieri, di aver compiuto una rettifica al bilancio spostando 140 milioni dalla voce debiti a lungo a debiti a breve. Il motivo di questa riclassificazione e’ stato causato dallo sforamento di un covenant*. Ora la societa’ deve restituire 140 milioni nel breve periodo. 

La debolezza delle quotazioni, di queste ultime sedute, e’ spiegabile in questo modo.

 

*in alcuni casi le banche creditrici impongono dei ratio patrimoniali per la concessione di prestiti. Tali ratio in genere sono legati ai rapporti di redditivita’. Cioe’ la societa’ deve mantenere un determinato rapporto pena la restituzione del denaro preso a prestito. Il rapporto piu’ utilizzato e’ quello tra debito/Ebitda oppure EBITDA/oneri finanziari.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: dati inferiori alle previsioni. Pesa la controllata spagnola ed il rallentamento, in Italia, dell’ultimo trimestre.

Posted by 4trading su 16 marzo 2008

Nel corso del 2007 il Gruppo Esprinet ha registrato risultati economici non in linea con i target definiti in sede di presentazione del piano triennale 2007-09 registrando una significativa flessione di redditività. Tale andamento è dovuto essenzialmente alle difficoltà incontrate nell’integrazione delle società spagnole acquisite negli scorsi anni ed all’avvio operativo di Esprinet Iberica. Per quanto riguarda le attività italiane, pur essendosi conclusa favorevolmente l’integrazione della neoacquisita Actebis, l’insoddisfacente andamento delle vendite nell’ultima parte dell’anno non ha consentito di centrare gli obiettivi economici stabiliti.

I

ricavi netti consolidati risultano pari a € 2.430,1 milioni, in crescita del +9% rispetto a € 2.225,1 milioni registrati nel 2006. Tale risultato è dovuto alla buona performance commerciale delle attività italiane, che crescono del +9%, mentre le attività spagnole registrano un incremento del +10%.

Il margine commerciale lordo consolidato è pari a € 152,6 milioni, in diminuzione del -3% anno su anno. L’incidenza sui ricavi scende al 6,28% dal 7,05% del 2006.

Per quanto attiene alle attività italiane, il margine commerciale lordo realizzato è di € 126,1 milioni (+3%), pari al 6,90% dei ricavi rispetto al 7,43% dell’anno precedente. Il contributo delle attività spagnole è stato di € 26,5 milioni, in riduzione del -21% anno su anno, con un’incidenza sulle vendite pari a 4,23% da 5,91%.

Il risultato operativo consolidato (EBIT) è pari a € 67,2 milioni, in diminuzione del -20% anno su anno, con un’incidenza sulle vendite che passa al 2,76% dal 3,78% rilevato nel 2006.

L’apporto delle attività italiane è stato di € 61,1 milioni (3,34% dei ricavi dal 3,71% del 2006); l’EBIT delle attività spagnole è stato pari a € 6,1 milioni (0,97% sui ricavi, rispetto al 3,97% dell’anno precedente).

L’utile netto consolidato è pari a € 31,4 milioni e risulta in diminuzione del -29% rispetto al 2006 anche per effetto del maggior carico fiscale che sale al 43% rispetto al 41% dell’anno precedente. Le attività italiane hanno registrato un utile netto di € 34,5 milioni, in linea con quanto registrato nel 2006, mentre le attività spagnole hanno segnato una perdita netta di € 3,1 milioni.

L’utile netto (di base) per azione ordinaria nel 2007 è pari a 0,60 euro, in diminuzione del -30% rispetto al 2006.

Il patrimonio netto consolidato è pari a € 155,6 milioni (€ 144,0 milioni al 31 dicembre 2006).

I debiti finanziari netti consolidati al 31 dicembre 2007 sono pari a € 55,7 milioni, con una flessione di € 96,0 milioni rispetto a € 151,7 milioni al 31 dicembre 2006, principalmente grazie alla generazione di flussi di cassa operativi netti per € 26,0 milioni e la riduzione di capitale circolante per € 102,7 milioni, nonostante € 14,9 milioni investiti in acquisto di azioni proprie, la distribuzione di dividendi per € 7,3 milioni e il sostenimento di investimenti in immobilizzazioni per € 10,8 milioni (ivi inclusi il pagamento del prezzo residuo di € 4,3 milioni per l’operazione UMD).

L’effetto sul livello dei debiti finanziari connesso ai programmi di cessione pro-soluto a titolo definitivo di carattere rotativo di crediti vantati verso segmenti selezionati di clientela – in particolare nell’area della grande distribuzione, operanti sia in Italia che in Spagna – è quantificabile in € ~120 milioni (€ ~81 milioni di euro al 31 dicembre 2006).

Il capitale circolante alla fine di dicembre è pari a circa 112,1 milioni di euro equivalenti al 4,6% sulle vendite in diminuzione del 48% rispetto ai 214,0 milioni di euro dell’esercizio precedente (9,6% sulle vendite).

In relazione all’indebitamento finanziario si sottolinea altresì che l’ammontare dei debiti finanziari netti del gruppo Esprinet, tenuto conto che quest’ultimo svolge un’attività di intermediazione commerciale nel settore tecnologico, è fortemente influenzato dai fabbisogni di capitale circolante necessari per lo svolgimento della propria attività. Tale ammontare di debiti finanziari subisce non soltanto fenomeni di stagionalità nel corso dell’anno ma anche rilevanti oscillazioni infra-mensili provocate principalmente dalla rilevante concentrazione di incassi dalla clientela alla fine ed a metà di ciascun mese in presenza di pagamenti ai fornitori distribuiti più linearmente lungo l’arco del mese.

Per tale motivo il dato puntuale al 31 dicembre 2007, così come quello rilevato ad ogni fine mese, non è totalmente rappresentativo dell’indebitamento finanziario netto mediamente osservabile nel periodo stesso.

Evoluzione prevedibile della gestione per l’esercizio 2008

Considerato il mutato scenario macroeconomico e la diminuzione di visibilità relativamente ai trend di mercato, il Gruppo presenterà i suoi nuovi target finanziari per il 2008 solo dopo avere pubblicato la prima relazione trimestrale.

Il Gruppo mantiene la sua volontà di proseguire nella valutazione di acquisizione strategiche in Italia, Spagna o in un’altra regione europea. Date le attuali opportunità di acquisto e la turbolenza del mercato, la Società non prevede nel breve e medio termine acquisizioni di grande rilevanza.

Nei primi giorni del 2008, le attività italiane hanno segnato un tasso di crescita delle vendite pari al ~2,5% pur in un mercato complesso, chiara indicazione del forte posizionamento del Gruppo nei confronti sia dei clienti che dei fornitori.

Si rileva inoltre come, da valutazioni preliminari, il sottogruppo italiano dovrebbe beneficiare di una riduzione del tax rate pari a ~ 4-5%, per effetto del nuovo trattamento fiscale vigente, con un impatto positivo sensibile sulla redditività netta.

Per quanto riguarda le attività spagnole, le vendite nel 2008 sono in linea con le aspettative interne disignificativa ripresa di fatturato e quota di mercato.

Queste attese sono supportate non solo dal buon risultato di vendite raggiunto nel quarto trimestre 2007 ma anche dal recente accordo firmato con Acer Iberica finalizzato alla vendita di prodotti consumer a sei primari retailers, precedentemente riforniti direttamente dal Vendor.

Le operazioni di ristrutturazione possono considerarsi sostanzialmente terminate, entrando ora in una più normale fase di mantenimento e allineamento, prevedendo opportunità di ottimizzazione di costo rispetto al 2007.

Il focus del Gruppo si concentra ora sulla gestione del capitale circolante e particolarmente sulla riduzione delle scorte come pure sul miglioramento del margine commerciale lordo, avendo ormai stabilizzato le relazioni e fissati i target con la maggior parte dei fornitori. Per l’esercizio in corso, inoltre, le attività spagnole dovrebbero beneficiare della riduzione del 2,5% nell’aliquota fiscale nominale relativa alle imposte sul reddito.

Proposta di dividendo

Il Consiglio di Amministrazione di Esprinet S.p.A. proporrà all’Assemblea degli Azionisti la distribuzione di un dividendo unitario di 0,155 euro per ogni azione ordinaria. Il dividendo sarà messo in pagamento a partire dall’8 maggio 2008, con stacco cedola in data 5 maggio p.v..

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: aggiornamento operativo

Posted by 4trading su 11 marzo 2008

Il titolo ha raggiunto area 7.1 euro e sta per entrare nell’area di vendita indicata in precedenza (7.1-7.2 euro). consigliamo la vendita.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: prosegue il recupero

Posted by 4trading su 11 marzo 2008

Nuovo rialzo per il titolo che si porta verso area 7 euro. Il movimento tecnico delle quotazioni lascia supporre che nelle prossime sedute possa raggiungere area 7-1/7.2 dove consigliamo di prendere profitto delle posizioni acquistate ieri. Riteniamo opportuno, in ogni caso, fissare lo stop a 6.7 euro, in chiusura.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: aggiornamento grafico

Posted by 4trading su 10 marzo 2008

image

Riprendiamo il precedente commento pr evidenzire il raggiungimento della trendline da parte del titolo. il movimento correttivo odierno e’ supportato da scambi in flessione a dimostrazione che a tali valori la pressione in vendita e’ modesta. Eventuali acquisti potrebbero essere realizzati ai valori correnti (6.61 euro) per sfruttare il recupero tecnico con target in area 7/7.2 euro. 

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: aggiornamento grafico

Posted by 4trading su 7 marzo 2008

image

Il grafico evidenzia chiaramente che il ribasso delle quotazioni potrebbe assestarsi al raggiungimento della trendline rialzista. Il mantenimento della linea di tendenza nella seduta odierna potrebbe determinare un primo segnale operativo. Per ora, consigliamo di attendere la chiusura procedendo ad eventuali acquisti solo nella seduta di lunedi’

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: dalla presentazione nessuna novita’

Posted by 4trading su 7 marzo 2008

Nessuna sostanziale novita’ per Esprinet che evidenzia un tasso di crescita, in questi primi mesi dell’anno, inlinea con le attese. In base alle considerazioni espresse dal management, rileviamo che sono ancora vivi i timori di costi straordinari dalla divisione spagnoli. Questi timori si concentrano solo sulla prima parte del’anno. Dal secondo semestre previsto un deciso recupero della redditivita’.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: analisi grafica

Posted by 4trading su 6 marzo 2008

image 

Il titolo regista una correzione da consolidamento dopoil forte rialzo delle porecedenti sedute. Il movimento ribassista potrebbe culminare con il raggiungimento della soglia posta in area 6.5/6.6 euro dove passa la trendline rialzista passante per i recenti minimi. Per quanto concerne l’operativita’, non consigliamo di procedere ad acquisti in questa fase.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: analisi grafica

Posted by 4trading su 21 febbraio 2008

image

Il grafico evidenzia chiaramente che il rialzo odierno ha portato il titolo sopra l’ostacolo di breve determinato dalla trendline ribassista. Il movimento odierno e’ stato supportato da scambi non particolarmente elevati. Il segnale, quindi, non e’ di quelli piu’ affidabili ed, oltrettutto, gli indicatori hanno raggiunto la zona di eccesso. Non consigliamo, in questo momento, acquisti sul titolo.    

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: nessuna acquisizione in programma

Posted by 4trading su 14 febbraio 2008

“Date le attuali opportunità di acquisto e la turbolenza del mercato, la società non prevede nel breve e medio termine acquisizioni di grande rilevanza”. E’ quanto si legge nella nota di presentazione dei risultati 2007 di Esprinet. Il gruppo ha tuttavia confermato la volontà di proseguire nella valutazione di acquisizione strategiche in Italia, Spagna o in un’altra regione europea.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet. Dati in calo ma in linea con le previsioni dopo il profit warning dell’anno scorso

Posted by 4trading su 14 febbraio 2008

Esprinet ha chiuso il quarto trimestre del 2007 con un utile netto di 9,1 milioni di euro, in calo del 42% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Nell’intero esercizio 2007 il risultato è invece pari a 31,6 milioni, in calo del 28% rispetto al 2006. I ricavi consolidati del trimestre sono pari a 729,3 milioni (+6%) e per l’esercizio a 2,430 miliardi (+9%). Il risultato operativo del trimestre è pari a 20,7 milioni (-28%) e quello dell’esercizio a 67,4 milioni (-20%). A fine dicembre 2007 i debiti finanziari netti sono pari a 55,7 milioni, in calo di 96 milioni rispetto ai 151,7 milioni di fine 2006.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Esprinet: analisi grafica

Posted by 4trading su 7 febbraio 2008

image

Volatilita’ altissima per il titolo che si porta verso area 6 euro. Il movimento tecnico lascia chiaramente intendere che e’ possibile l’avvicinamento a 5.7€ ma all’eventuale raggiungimento di questa soglia si creerebbero le condizioni per un ottimo rimbalzo. Consigliamo di monitorare le quotazioni, senza intervenire in questo momento.

Posted in esprinet | Leave a Comment »

Analisi mercati: Euromobiliare positiva

Posted by 4trading su 23 gennaio 2008

E’ scoccata l’ora di riempire nuovamente il portafoglio di azioni. Gli strategist di Euromobiliare mettono mano alla loro view sui mercati passando da “negativi” a “positivi” all’indomani della decisione della Fed di tagliare i tassi di 75 basis point senza attendere la riunione ufficiale. Sarà una riedizione del taglio di agosto, che ha portato ad un recupero di breve durata, prima del nuovo sell-off? E’ la domanda che si pongono gli esperti della sim milanese che, pur ritenendo che probabilmente il mercato azionario non abbia già visto i minimi, ritengono che “ai prezzi attuali si deve iniziare a comprare, perchè oggi le condizioni ci sembrano decisamente migliori”. I motivi di ottimismo sono sostanzialmente tre:  la recessione in USA è data per probabile e quindi almeno in parte scontata dai mercati; la correzione degli indici somiglia a quella di solito avviene durante una recessione (in media lo S&P500 perde il 24% contro il -17% attuale dai massimi); le valutazioni sono sui minimi storici. “Se non vogliamo usare il PE (10,7 volte sul 2008) perché c’è poca visibilità sugli utili, possiamo fare affidamento al dividend yield, assai meno volatile: oggi il mercato italiano ha uno yield del 4,6%. Per trovare un rendimento simile dobbiamo andare al 1984”, sottolinea Euromobiliare che snocciola anche i suoi titoli consigliati: Mediobanca, Popolare Milano e Unicredito tra le banche; Generali e Milano Ass. tra le assicurazioni; Lottomatica, Impregilo, Buzzi e/o Italcementi, Benetton tra le non finanziarie. Infine, le small cap consigliate sono Esprinet, Marazzi, Coin e Snai.

Posted in B Pop Milano, benetton, buzzi unicem, esprinet, generali, Italcementi, mediobanca, Snai, unicredit | Leave a Comment »

Raccomandazioni Analisti 10/1 – Esprinet

Posted by 4trading su 10 gennaio 2008

Gli analisti di Citigroup rivedono la loro posizione su
Esprinet. Il broker americano ha deciso di tagliare il target price sulla società italiana portandolo da 10,7 euro a 7,9 euro. 

Posted in esprinet | Leave a Comment »